Approfondimenti

L’apparato digerente

By 10 Novembre 2018No Comments

Dal libro di “anatomia fisiologia” W.G. SEARS R.S. WINWOOD

L’APPARATO DIGERENTE

Lo scopo della digestione è quello di trasformare per azioni chimiche gli alimenti introdotti e ridurli in composti talmente semplici da poter venire assorbiti dal sangue e utilizzati dai vari tessuti dell’organismo a seconda delle loro necessità. Il processo della digestione ha luogo nel canale alimentare e viene perfezionato da alcuni organi accessori della digestione, come le ghiandole salivari, il fegato, il pancreas.

L’organismo tratta i cibi in 4 fasi successive:

– Ingestione, masticazione, deglutizione

– Digestione

– Assorbimento

– Escrezione dei residui ingeriti e dei prodotti di rifiuto

1) L’Ingestione o assunzione del cibo e la masticazione, sono delle funzioni eseguite dalla bocca e dai denti con l’aiuto della lingua. La faringe e l’esofago entrano in azione durante la deglutizione.

2) La digestione,per quanto cominci dalla bocca, ha luogo soprattutto nello stomaco e nei tratti superiori dell’intestino tenue.

3) L’assorbimento può avvenire in qualunque parte del canale alimentare, ma dipende dalla natura e dallo stato delle sostanze che devono essere assorbite. Gli alimenti comuni vengono assorbiti soprattutto nell’intestino tenue.

4) All’intestino crasso è devoluto l’assorbimento dell’acqua e il transito del residuo alimentare per l’escrezione sotto forma di feci.

ENZIMI

Il processo della digestione è la trasformazione degli alimenti complessi in forme semplici che possono venire facilmente assorbite. Ciò viene a coinvolgere numerosi processi chimichi che vengono espletati da sostanze secrete dalle ghiandole annesse alle vie alimentari e chiamate enzimi.

– Definizione: un enzima è una sostanza secreta dalla ghiandola delle vie alimentari (comprese le ghiandole salivari e il pancreas) che ha la proprietà di agire sul cibo e di convertirlo in forme semplici sotto le quali esso possa venire assorbito. Questi enzimi sono numerosi e ogniuno di essi è fornito di una specifica azione; cioè ogni enzima agisce su un solo particolare tipo di cibo.

L’apparato digerente può venire descritto come diviso in due grandi parti:

1) Gli organi che vengono interessati dall’ingestione del cibo,  la bocca – la faringe – l’esofago

2) Gli organi che vengono interessati nella digestione, nell’assorbimento e nella secrezione degli alimenti, -lo stomaco – l’intestino tenue e crasso

SCHEMA DEL CANALE ALIMENTARE

Labbra

(bocca) ghiandole parotidee            Bocca     (bocca) contiene: denti-lingua

sottomandibolari

sottolinguali

Faringe   (faringe) parti: nasale-orale-laringea

Esofago

LABBRA-BOCCA-FARINGE-ESOFAGO= INGESTIONE

Stomaco  (stomaco) parti: cardias-fondo-corpo-piloro

(duodeno) coledolo e                      Duodeno

dotto pancreatico

Digiuno  (duodeno digiuno) contengono: pliche circolari-villi-vasi sanguigni-

Ileo                                       vasi chiliferi-placche del Peyer

STOMACO-DUODENO-DIGIUNO-ILEO= DIGESTIONE

Tra Ileo e Cieco la valvola ileo cecale

Cieco ed appendice

Colon (colon) parti: ascendente-flessura epatica-traverso-flessura splenica-

discendente-pelvico

Retto

Ano

Tra Retto e Ano lo sfintere anale

DIGIUNO-ILEO-CIECO ED APPENDICE-COLON= ASSORBIMENTO

RETTO-ANO= SECREZIONE

Leave a Reply